trenino1
trenino2
trenino2
previous arrow
next arrow


DALL’8 ALL’11 DICEMBRE 2022


1° GIORNO – GIOVEDI’ 8 DICEMBRE: ROMA/BOLOGNA/APRICA
Ritrovo dei Partecipanti in luogo ed orario da stabilire e partenza in pullman Gran Turismo per Aprica. Lungo il percorso sosta a Bologna per una breve visita libera di questa bella città. Pranzo libero. Ripresa del viaggio e proseguimento per Aprica. Arrivo nel tardo pomeriggio e sistemazione all’Hotel Club Funivia 3 stelle nelle camere prenotate. Cena e pernottamento.

2° GIORNO – VENERDI’ 9 DICEMBRE: APRICA/TRENINO ROSSO E ST. MORITZ/APRICA
Prima colazione in hotel e trasferimento in pullman per Tirano. Arrivo incontro con la guida e partenza alle ore 10.06 con il Trenino Rosso Bernina Express, l’espresso più lento d’Europa! Sistemazione In Carrozze Panoramiche Bex. Questa ferrovia la più alta d’Europa, è stata costruita nel 1910 a scopo essenzialmente turistico, senza incidere però sul paesaggio anzi volendo proprio esaltare la bellezza della natura di quei luoghi.
Vi attende un tragitto all’insegna dello stupore e delle forti emozioni, partendo da una quota di 429 mslm per raggiungere le alte quote dello Spitz Bernina a 2253 metri di quota, il punto più alto della ferrovia Retica, per poi ridiscendere, facendosi cullare, nella vallata del fiume Inn nell’alta Engadina. Qui il Trenino Rosso del Bernina arriva a St.Moritz, culla del turismo invernale. Lungo il percorso non mancheranno scorci mozzafiato tra laghetti incantevoli, come quello che da Brusio si intravede poco dopo la fermata di Campascio, indubbiamente una sosta d’obbligo per gli amanti delle fotografie. 
Brusio è un piccolo borgo svizzero di lingua italiana, luogo simbolo del centenario della ferrovia del Bernina, nonchè palcoscenico di una delle sue opere di ingegneria di maggior rilievo: il viadotto elicoidale. Macchina fotografica tra le mani, ci si lascia trasportare dal serpeggiare del treno, che prima a sinistra, poi a destra e infine ancora a sinistra lascia intravedere questa straordinaria opera ingegneristica in un giro a 360°! Si tratta di un ponte a nove campate, che compie il giro interamente allo scoperto nell’arco di pochi minuti e questa splendida spirale consente al trenino, che viaggia a ruota libera senza l’ausilio di cremagliera, di alzarsi di circa 20 metri ed in questa chiocciola di emozioni si raggiunge la pendenza massima! Dopo circa 60 km e dopo poco più di 2 ore di viaggio in treno, dopo una cinquantina di ponti e una dozzina di gallerie, si arriva alle ore 12.35 a St.Moritz, capolinea svizzero della tratta Tirano-St.Moritz del Trenino Rosso del Bernina.
Qui si conclude il tour emozionante e ad accogliervi ci sarà una cittadina nota al mondo per il suo glamour, le sue boutique del centro ed il suo straordinario lago.
Pranzo in ristorante a St. Moritz. Si riprenderà la via del ritorno con il pullman, percorrendo la valle dell’Engadina. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° GIORNO – SABATO 10 DICEMBRE: APRICA/MERANO/BOLZANO/VERONA-BUSSOLENGO
Prima colazione in hotel e partenza in pullman per Merano. Percorrendo la val Venosta ed attraversando la vallata dell’Adige si arriverà a Merano, perla delle Dolomiti e noto centro turistico anche grazie alle sue acque curative.
Mattinata a disposizione per visitare in centro della cittadina, splendidamente incastonata nella valle, e la Passeggiata d’Inverno, che costeggia il fiume Passirio ed esposta a mezzogiorno, alberata e fiorita fiancheggiata da negozi, caffè e terrazze, è la più animata e si prolunga nella passeggiata Gilf che termina presso una cascata. Si visiterà il suo famoso Mercatino di Natale, il gotico Duomo dedicato a San Nicola e la via Portici, costeggiata sui due lati da portici e fiancheggiata da case dipinte e da originali negozi dalle facciate scolpite del XV sec. Pranzo libero. Ripresa del viaggio e sosta a Bolzano capoluogo del Trentino Alto Adige, per una visita del suo bellissimo e ricco Mercatino di Natale nel centro città in Piazza Walther e nella sua caratteristica Via dei Portici fiancheggiata da belle case.
Bolzano conserva nella sua architettura urbana l’influenza esercitata per quattro secoli, dal Cinquecento al 1918, dal Tirolo e dall’Austria. Proseguimento ed arrivo nel tardo pomeriggio a Bussolengo all’Hotel Tower Montresor 4 stelle e sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

4° GIORNO – DOMENICA 11 DICEMBRE: VERONA-BUSSOLENGO/MODENA/ROMA
Prima colazione in hotel e partenza per Modena. Arrivo e breve visita di Modena con guida in particolare del centro storico, raccolto attorno al Duomo, che si apre in vaste piazze contornate da portici. Il Duomo, in stile romanico, è uno dei migliori esempi di architettura di questo stile in Italia ed altrettanto notevole è il possente campanile romanico del 1300 in marmo bianco, soprannominato “Ghirlandina” per la ghirlanda di bronzo della sua banderuola. Pranzo in ristorante. Al termine partenza per il rientro a Roma. Arrivo previsto in tarda serata e termine dei servizi.



NOTA BENE:
Avvertenze Covid19.
Tutti i nostri tour sono effettuati rispettando le norme governative anti-covid19 per legge vigenti al momento della redazione del programma 19.07.2022


Perchè fare questo viaggio?

Questo tour vi porterà in paesaggi incredibili dove la bellezza della natura si esprime in tutto il suo splendore e purezza, fondendosi però con i piccoli borghi e villaggi tradizionali di questi luoghi… terminando poi con la città di Modena, la sua architettura, la sua storia, la sua tradizione gastronomica, un piccolo viaggio nella nostra Bella Italia che sa offrire e coniugare tanti “appettiti”!